Lessico italiano di origine etrusca

32,00

In Stock

Presentato da Mario Negri, preside della Facoltà di Lettere della IULM di MIlano, il nuovo dizionario di Massimo Pittau si collega strettamente al recente Lessico italiano di origine etrusca. 407 appellativi 207 toponimi (Roma SeR 2012) che lo precede nella collana dei “Quaderni Italiani di RION” (QUIRION) I lemmi etruschi qui elencati e studiati sono assai più numerosi e toccano quota 2.350; il numero delle iscrizioni o delle parti di iscrizioni etrusche interpretate e tradotte raggiunge la somma di circa 500. Lo studioso sardo, ex preside e professore emerito dell’Università di Sassari, puntualizza nell’ampia Premessa che della lingua etrusca si conservano più di 11.000 iscrizioni, con una documentazione di circa 8.500 vocaboli l’uno differente dall’altro. Trattandosi in gran parte di iscrizioni funerarie, il lessico è piuttosto povero e ripetitivo, ma non manca quasi mai l’antroponimo o il nome del defunto, riportati quasi sempre nella formula bimembre, composta cioè del prenome e del gentilizio. Proprio tali antroponimi hanno giocato un ruolo enorme ai fini della decifrazione e della interpretazione della “misteriosa” lingua etrusca. Gli antroponimi etruschi hanno consentito importante scopertadi carattere morfologico e fonetico e lessicale e perfino sintattiche. Al di là delle apparenze e delle aspettative, insomma, gli antroponimi etruschi hanno contribuito in maniera preponderante alla decifrazione e interpretazione della lingua etrusca. Il dizionario si sviluppa per oltre 200 pagine, preceduto dalle norme fonetiche di alternanze etrusche e di corrispondenze etruscolatine, dalle indispensabili avvertenze per la lettura del lessico etrusco e da una ricca bibliografia. Nato a Nùoro, già ordinario nella Facoltà di Lettere e Preside di quella di Magistero dell’Università di Sassari, ha insegnato Linguistica Sarda, Filologia romanza, Glottologia e Linguistica Generale. È autore di una cinquantina di libri e di oltre 400 studi relativi a questioni di linguistica, filologia, filosofia del linguaggio. Per le sue pubblicazioni ha ottenuto nel 1972 un “Premio della Cultura” dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, e nel 1995 il premio del Gruppo Internazionale di Pisa per la sezione “Letterati del nostro tempo” per la sua opera Poesia e letteratura – Breviario di poetica (Brescia 1993).

 

Titolo: Lessico della lingua etrusca

Sottotitolo: appellativi antroponimi toponimi

Autore: Massimo Pittau

Curatore: –

Prefazione: –

Formato: 17×24

Pagine: 240

Anno edizione: 2013

Collana: “QuiRIOn”

COD: LESS01 Categoria:

Titolo: Lessico della lingua etrusca

Sottotitolo: appellativi antroponimi toponimi

Autore: Massimo Pittau

Curatore: –

Prefazione: –

Formato: 17×24

Pagine: 240

Anno edizione: 2013

Collana: “QuiRIOn”

Reviews

There are no reviews yet.